Un alleato prezioso del sistema immunitario e del fegato

Il fungo Shiitake (nome scientifico Lentinula edodes) è un fungo proveniente dall’estremo Oriente, in particolare da Cina e Giappone. Il paese del Sol Levante è il principale esportatore di questo alimento chiamato fungo medicinale. Le proprietà appurate dei funghi Shiitake sono molte e per questo vengono utilizzati in integratori alimentari o come alimento curativo.

Vediamone alcune:

  • stimolante del sistema immunitario. Sembra sia utile soprattutto per la prevenzione dei malanni stagionali come raffreddori e influenza.
  • Alleato nella lotta al colesterolo. Gli integratori a base di funghi shiitake vengono consigliati anche a chi soffre di colesterolo, arteriosclerosi e addirittura per prevenire le carie.
  • Proprietà epatoprotettive. Potrebbero aiutare a proteggere il fegato.
  • Proprietà ricostitutive della flora batterica intestinale.
  • Proprietà antivirali e antibatteriche.
  • Antinfiammatorio naturale
  • Alimenti naturalmente molto ricchi di Vitamina D e vitamine del gruppo B

A questi funghi miracolosi provenienti dal Giappone si attribuiscono quindi moltissimi effetti benefici e gli scienziati ne stanno studiando gli effetti nella lotta ai tumori, soprattutto in Giappone dove è già stata fatta una interessante sperimentazione sui topi (http://cancerres.aacrjournals.org/content/30/11/2776) , e, pare, anche nel contrasto dei sintomi dell’Alzheimer.

Come si consumano?

In commercio si trovano moltissimi integratori a base di funghi Shiitake per rafforzare il sistema immunitario e combattere l’invecchiamento cellulare. Se siete persone sane, senza allergie e intolleranze che potrebbero svilupparsi con l’ingestione di funghi, potete testare personalmente i benefici di questi integratori. Il medico potrebbe prescriverli insieme ad altri farmaci o integratori per contrastare alcuni dei sintomi che abbiamo descritto sopra. Come ogni sostanza, anche naturale, i funghi Shiitake potrebbero causare effetti collaterali a tutti coloro che, come già detto, hanno sviluppato un’allergia ai funghi e sono sconsigliati anche a chi ha subito un trapianto di organi.

Quando si acquistano funghi, secchi, freschi o in integratori, è molto importante controllarne la provenienza perché, come è noto, questi vegetali si nutrono delle sostanze che trovano vicino a loro. Funghi raccolti su piante o in terreni che contengono sostanze nocive o sono inquinati potrebbe portare più danni che benefici. E’ sempre bene acquistare prodotti certificati e da agricoltura biologica e controllare, nel caso degli integratori, la lista degli ingredienti.

I funghi Shiitake vengono consumati anche in cucina, freschi o essiccati. Sono tipici di molti piatti orientali come zuppe, condimenti per riso o come contorno. Da provare il dado a base di Shiitake disponibile in tantissimi negozi di prodotti biologici che, oltre all’ottimo sapore, dona al brodo delle potenti capacità depurative. Per mangiare depurandosi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *