Glucomannano e pasta di Konjac: come mi ci sono trovata?

Buonasera, cari amici! Oggi voglio parlarvi di una (mia) recente scoperta. Si tratta del glucomannano. È necessaria una doverosa premessa: ho trascorso gran parte della mia vita in sovrappeso, e, di conseguenza, a dieta. Nessun problema di salute. Semplicemente, adoro mangiare. Non riesco a rinunciare ad un piatto di pasta, è più forte di me.glucomannanoTuttavia, la pasta, ovviamente, fa ingrassare. Non sapevo nulla dell’esistenza del glucomannano, fin quando una mia amica me ne parlò… aprendomi un vero e proprio mondo di fronte agli occhi.
Anzitutto, il glucomannano è una sostanza presente nella pasta di Konjac. Si tratta di veri e propri spaghetti, o fettuccine, di fibre, da consumare come un normale piatto di pasta. Contengono pochissime calorie, e il risultato è ottimo.

Il glucomannano “in solitaria”, invece, viene venduto e utilizzato come integratore. Nei paesi orientali viene ormai sfruttato da decenni, ma solo negli ultimi anni ha preso piede anche da noi, in Europa. Tra le sue proprietà si annoverano il controllo dell’appetito e della quantità di trigliceridi e di colesterolo nel sangue. Si tratta ovviamente di una sostanza da assumere sotto controllo medico – difatti può risultare pericolosa se assunta in determinate situazioni di salute – e senza mai eccedere rispetto alla quantità consigliata.
Per quanto mi riguarda… mi ci trovo decisamente bene. Associandolo ad una dieta sana e ad una attività fisica moderata e costante, sono riuscita a buttare giù dei chiletti di troppo che non volevano proprio saperne di andar via! Insomma, sono decisamente soddisfatta!