Il via libera dell’Aifa ai monoclonali è legato più all’emergenza che ai benefici

AGI – Via libera agli anticorpi monoclonali vista la situazione d’emergenza, malgrado i dati disponibili non garantiscano ancora certezze sull’entità del beneficio. Questo in sintesi il parere della Commissione Tecnico Scientifica (CTS) dell’Aifa, che si è riunita il 2, 3 e 4 febbraio in seduta straordinaria proprio sull’utilizzo degli anticorpi monoclonali.

Come indicato nel parere, varato a maggioranza, “la CTS, pur considerando l’immaturità dei dati e la conseguente incertezza rispetto all’entità del beneficio offerto da tali farmaci, ritiene, a maggioranza, che in via straordinaria e in considerazione della situazione di emergenza, possa essere opportuno offrire comunque un’opzione terapeutica ai soggetti non ospedalizzati che, pur avendo una malattia lieve o moderata risultano ad alto rischio di sviluppare una forma grave di COVID-19 con conseguente aumento delle probabilità di ospedalizzazione o morte. Si tratta, in particolare, di un setting a rischio per il quale attualmente non è disponibile alcun trattamento standard di provata efficacia”. 

Post simili: