Alessandra, uccisa a 56 anni dall’ex compagno 27enne che la perseguitava

AGI – Una donna di 57 anni, Alessandra Matteuzzi, è stata uccisa a Bologna in via dell’Arcoveggio, alla periferia della città. Per il delitto è stato arrestato l’ex compagno 27enne, Giovanni Padovani. La donna sarebbe stata colpita con un martello. Gli agenti di polizia intervenuti dopo che i vicini avevano segnalato una violenta lite nel cortile condominiale. l’hanno trovata a terra, priva di conoscenza ma ancora viva, ma è morta per un grave trauma cranico poco dopo l’arrivo in ospedale. 

La donna aveva già presentato a fine luglio denuncia per stalking nei confronti di Padovani. Secondo quanto emerso, il ragazzo, un ex calciatore del Senigallia, in provincia di Ancona, è arrivato martedì in aereo a Bologna dalla Sicilia e ha atteso la donna sotto casa per due ore.

Una settimana fa aveva avvisato anche la vicina di casa di non aprire al suo ex, ma a salvarla non sono bastati la denuncia di stalking e il divieto di avvicinamento. La donna, in un’intervista diffusa da Tgcom 24, ha raccontato di aver chiamato la polizia dopo aver sentito le urla della donna: “Devi andartene, non devi venire più qua, te ne devi andare” gli avrebbe gridato. “A un certo punto – racconta la donna – ha cominciato ad aggredirla, lei è caduta a terra, poi l’ha trascinata qui, sotto al portico”.

Quando gli agenti sono arrivati, Alessandra Matteuzzi era a terra agonizzante mentre poco lontano c’era il suo aggressore, che non ha opposto resistenza. 

Post simili: