Cronaca

“Dio è come una madre che visita il figlio in carcere”

AGI – Dio è come una madre che fa la coda per visitare in carcere il figlio. Una “buona madre” che non smette di amare il figlio “per quanto possa sbagliare”. Così Papa Francesco, durante l’Udienza Generale, che continuando il ciclo sulla preghiera, ha incentrato la sua meditazione sul tema “La benedizione”.

Dio non smette di amare, pazienta fino all’ultimo

Non c’è peccato che possa cancellare completamente l’immagine del Cristo presente in ciascuno di noi. Nessun peccato può cancellare quell’immagine che Dio ha dato a noi. L’immagine di Cristo”, ha sottolineato il Pontefice. “La può deturpare, ma non sottrarla alla misericordia di …

La questione del piano pandemico e delle accuse a Ranieri Guerra

AGI –  “Gente indecente che cerca di farvi bere anche l’arsenico per tv pubblica”. Ranieri Guerra, il vicepresidente europeo dell’Oms, annuncia querele e si esprime con rabbia contro ‘Report’ dopo che lunedì la trasmissione di Rai3 lo ha accusato di avere ordinato di modificare un rapporto dell’organizzazione mondiale della sanità affinché non emergesse che l’Italia non aveva un piano pandemico aggiornato.  

Coperto da insulti su Facebook  

Da lunedì sera, il suo profilo Facebook è preso di mira da decine di persone che lo insultano. C’è chi gli augura il carcere (“Bisognerebbe buttare le chiavi, ma so già che la premieranno. Che Governo di m…”; “Omertà e …

Prove insufficienti, per l’ Egitto è ancora “ignoto” l’assassino di Regeni 

AGI – La procura di Roma è pronta a chiudere le indagini sulla morte di Giulio Regeni, il ricercatore friulano, ucciso nel 2016 in Egitto, a carico di 5 persone appartenenti agli apparati di sicurezza egiziani e accusati di sequestro. È quanto ha comunicato il procuratore di Roma, Michele Prestipino, al procuratore generale d’Egitto, che ha espresso riserve sulle prove raccolte.

“Nel prendere atto della conclusione delle indagini preliminari italiane – si legge nella nota congiunta dei due uffici giudiziari – il procuratore generale di Egitto avanza riserve sulla solidità del quadro probatorio che ritiene costituito da prove …

“Coprifuoco anche durante Messa di Natale”, dice Speranza

AGI – “Penso proprio di sì” che sarà ancora coprifuoco dalle 22 alle prime ore dell’indomani anche la notte di Natale e anche la notte del 31 dicembre con il passaggio al 2021. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, in video collegamento con ‘Live Non è la D’Urso’ su Canale 5. Il coprifuoco “e una delle norme che ci ha consentito in queste settimane di ottenere risultati”.

E varrà anche per la Messa di Natale che di solito va oltre la mezzanotte: “Il coprifuoco va sempre rispettato, e vale per tutti, anche nel pieno rispetto delle funzioni religiose”, ha commentato …

Il governo sta valutando il ritorno in classe il 7 gennaio

AGI –  Le scuole potrebbero riaprire il 7 gennaio. È questo l’orientamento del governo dopo la riunione di ieri sera. La richiesta, a quanto si apprende, è stata avanzata dalla gran parte dei governatori delle regioni e ancora la decisione non è stata assunta. L’orientamento sarebbe quello di riaprire a gennaio e non chiudere per il resto dell’anno scolastico. Intanto a Palazzo Chigi si riunisce nuovamente il vertice nel formato governo-capidelegazione.

La situazione, dunque, resta in evoluzione. I timori di una terza ondata di contagi dopo le feste natalizie contrastano con quelli lo stesso legittimi e molto diffusi che riguardano le scuole …

Longo commissario in Calabria: mai avuto incarichi facili

AGI – “Grosso modo so in cosa sto mettendo le mani, ci sono problematiche molto molto importanti”, del resto “mai avuto incarichi facili, sono abituato a queste tipologie di incarichi”. Parole del prefetto Guido Nicolò Longo, nominato oggi commissario ad acta per la sanità in Calabria.

Longo, intervenuto in collegamento telefonico durante la trasmissione Titolo V su Rai3, ha riferito di essere stato contattato oggi pomeriggio dal premier Conte e poi dal ministro dell’Interno Lamorgese, “ho subito detto di sì all’incarico, sono un uomo delle istituzioni“.

Il prefetto – un passato nella Polizia di Stato nella lotta a mafia, …

“Riaprire le scuole o gravi effetti sui bambini”. L’allarme dei pediatri

AGI – Il tema della riapertura delle scuole è “cruciale”. È quanto sostengono gli esperti che si riuniranno al Congresso Straordinario Digitale della Società Italiana di Pediatria (Sip), dal titolo “La Pediatria italiana e la Pandemia da SARS-CoV-2“, che si aprirà domani e in programma sino al 28 novembre.

“È urgente l’apertura delle scuole per evitare che alla crisi sanitaria ed economica se ne aggiunga una educativa e sociale dalle conseguenze pesanti per tutti i bambini”, sottolineano. “Le infezioni da SARS-CoV-2 sono piu’ basse nei bambini rispetto agli adulti e sembrano seguire la situazione piuttosto che guidarla”, spiega Rino Agostiniani, vicepresidente …

Il contagio rallenta,  i casi sono 25.853, i morti 722

AGI – Lieve aumento dei nuovi casi Covid in Italia: sono 25.853 nelle ultime 24 ore (ieri 23.232) ma a fronte di 230.007 tamponi processati (+ 41mila rispetto a ieri). Quindi, continua a scendere la percentuale positivi/tamponi: 11,24% quando ieri era del 12,31%. Sono 722 i decessi (ieri erano 853, cifra piu’ alta mai toccata nella seconda ondata), con il numero totale delle vittime che arriva a 52.028. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute. 

Ancora un ‘boom’ di guariti, come è successo due giorni fa: oggi sono 31.819 (ieri 20.837 e lunedi’ 31.395), per un totale di …

Il Covid ha ucciso 853 persone, ma l’indice di contagiosità è calato

AGI – Lieve aumento dei nuovi casi Covid in Italia: 23.232 nelle ultime 24 ore (ieri 22.930) a fronte di 188.659 tamponi (quasi 40 mila più di ieri). Ma scende la percentuale positivi/tamponi: 12,31% quando ieri era al 15,4%. In grosso aumento i decessi, 853 oggi (ieri 630): è il dato più alto della seconda ondata. Il numero totale delle vittime ha toccato quota 51.306. I guariti, oggi 20.837 (ieri 31.395), sono in tutto 605.330.  Il lieve rialzo viene dopo che lunedì per la prima volta si era registrato un -9.098, il numero delle persone attualmente positive: +1.537 per un totale di 798.386. 

“Credo …

Un italiano su tre non si farebbe vaccinare a gennaio contro il Covid

AGI – Sono ancora tanti gli italiani indecisi se sottoporsi a vaccinazione non appena sarà disponibile il vaccino contro il Covid-19. Le ultime rilevazioni delle società di sondaggio, secondo quanto raccolto dall’AGI, rilevano una scarsa fiducia nel vaccino.   

Swg: 37% contrario a vaccinarsi a gennaio

Una ricerca compiuta dalla società di ricerche Swg ha rilevato che il 44% del campione si è detto disponibile a vaccinarsi appena sarà pronto il vaccino a gennaio. Il 37% è contrario a vaccinarsi, dato quest’ultimo in aumento del 3% dalla precedente rivelazione del 13 novembre, mentre il 19% ha risposto “non saprei”. Tra i contrari a vaccinarsi il 26%