Pep Guardiola ha chiesto l’obbligo di mascherina negli stadi inglesi per salvare il campionato

AGI – Pep Guardiola ha lanciato un appello alle autorità britanniche perché rendano obbligatorio l’uso delle mascherine in ogni spazio pubblico all’aperto per evitare una nuova chiusura degli stadi inglesi.

“È ciò che più mi stupisce”, ha affermato il tecnico catalano del Manchester City, “giri per le strade, nei centri commerciali, vai a comprare un regale per la famiglia e nessuno indossa la mascherina. Gli scienziati fin dall’inizio hanno detto che il massimo della protezione si ottiene lavandosi spesso le mani e usando le mascherine”.

Il City ospita il Leicester City nel turno odierno del Boxing Day in cui si giocano anche Norwich-Arsenal, Tottenham-Crystal Palace, West-Ham-Southampton e Aston Villa-Chelsea. In quest’ultima partita non ci sarà in panchina il tecnico dei Villains, Steven Gerrard, che si è preso il Covid per la seconda volta quest’anno e salterà anche la trasferta a Leeds di martedì prossimo.

Il virus continua a flagellare il massimo campionato inglese: la scorsa settimana sono stati identificati quasi 100 casi positivi nei gruppi squadra e finora le partite rinviate sono 13 (tra cui Liverpool-Leeds, Wolverhampton-Watford, Burnley-Everton del Boxing Day) che andranno riprogrammate in un calendario già fittissimo.

Critici gli allenatori di Tottenham e Liverpool, Antonio Conte e Juergen Klopp che avevano chiesto di ridurre il numero di partite da giocare, ad esempio disputando in gara unica le semifinali di Coppa di Lega Chelsea-Tottenham e Arsenal-Liverpool, in programma all’inizio di gennaio. 

Post simili: