Breve guida all’acquisto per gli appassionati di biciclette

Portabiciclette per auto

Cominciamo immediatamente con le domande complicate per capire quale portabici per auto faccia al caso vostro. Percorri delle lunghe distanze per le quali ti serve trasportare la bici con l’auto?

C tipo di bici e quante ne devi portare? Quale veicolo – o veicoli – hai? Sono pesanti? Hanno assi ingombranti? Sono bici che si sporcheranno?
I principali tipi di portabiciclette sono autoreggenti e vengono montati su sè stessi oppure possono essere montati sul tetto dell’auto o sui portelloni.

Cosa chiedersi quando si deve acquistare un portabici e cosa considerare

Le biciclette variano molto in termini di costi, stile, dimensioni e peso, e tutti dovrebbero essere fattori da considerare quando si cerca un metodo per trasportarle. Probabilmente non vorrete rischiare di trasportare la vostra super-bicicletta costosa su un rack che costa meno di uno dei suoi pneumatici ultraleggeri. Non nascondetevi: siamo anche noi appassionati. Sappiamo che utilizzare l’auto quando si amano le due ruote è una sofferenza. Cerchiamo quindi il portabici più adatto per tutelarne la salute.

Portabiciclette per auto

Un’altra cosa che andrà tenuta in considerazione è la praticità: il portabici sarà in grado di soddisfare le tue necessità attuali e quelle future? Ma soprattutto le basi:

Il portabici dovrà essere semplice per il carico e scarico della bici:

  • non dovrà influire su guida e parcheggio
  • deve essere sicuro durante la guida
  • deve essere sicuro in caso di sosta contro forzature e furti.

Tipi di portabiciclette

I principali tipi di portabiciclette, che può essere acquistato presso il negozio online www.withcar.si, come già detto sono montati su se stessi, montati sul tetto e montati su di una cinghia (sul bagagliaio / portellone / portellone posteriore).

Vediamoli uno per uno:

    • Portabici per gancio traino

      I portabiciclette montati sul gancio traino si collegano a un attacco ricevitore che viene supportato dal gancio stesso. Di solito sono più costosi degli altri modelli di portabiciclette, ma per la facilità di carico e scarico delle biciclette e per il vantaggio di non dover sollevare le bici sul tetto del veicolo, li rendono una scelta popolare.


      Portabiciclette per auto

      I design intelligenti di ultimissima generazione consentono un montaggio semplice, per il quale basterebbe quasi con una sola mano. Le sezioni di carico a cerniera invece consentono l’accesso al bagagliaio / portellone del veicolo senza dover rimuovere le biciclette. Un bel vantaggio.

      Pro: quelli di buona marca sono molto robusti poiché si trovano dietro il veicolo e fuori dalla portata del flusso d’aria principale, il consumo di carburante non ne risente troppo. Caricare e scaricare le biciclette è semplicissimo. La sicurezza è ottima.

      Contro: hai bisogno di molto spazio per parcheggiare senza urtare bisi, ostacolo ed altre macchine.

    • Portabici da tettuccio

      La maggior parte dei portabili- portapacchi consiste in un sistema con dei piedini che si attaccano al tetto del veicolo e delle barre trasversali si attaccano. I portabici da tettuccio variano tra loro e si raggruppano in due macrocategorie: quelli che richiedono la rimozione della ruota anteriore e i rack che consentono a entrambe le ruote di rimanere montati.

      La rimozione della ruota anteriore mantiene la bici più bassa (ideale per i SUV alti), può essere più facile e leggera da caricare ed è il classico modo di trasportare le bici sopra i veicoli. I portabiciclette che tengono entrambe le ruote montate sono più alti, generalmente costano di più e possono essere meno stabili. Entrambe le opzioni utilizzano lucchetti integrati per bloccare la bici sul portabici. Allo stesso modo, quest’ultimo, sarà bloccato sulle barre e le barre saranno bloccate sul veicolo.

      Sono disponibili rastrelliere per biciclette montate sul tetto più semplici che non richiedono l’installazione di una barra dedicata e che utilizzano ventose industriali molto resistenti per il fissaggio al veicolo.

      Anche se non sono permanenti, i portabici da tettuccio tendono a rimanere montato poiché sono estremamente versatili. Essere in grado di aggiungere e rimuovere accessori specifici per lo sport ti consente di trasportare biciclette, kayak, sci, tavole SUP, scatole da carico, ecc. In pratica qualsiasi oggetto grande e voluminoso.

      Pro: Super versatile per tutti i tipi di trasporto. Sono tra i portabici più sicuri disponibili. Non ostacola l’accesso a porte / bagagliaio / portello / portellone.

      Contro: Guidare attraverso gallerie con soffitti bassi può danneggiare bici e veicolo. Aggiungi anche resistenza all’aria durante la guida, aumentando i consumi di carburante.

    • Portabici da portellone

      Sono l’opzione meno costosa e meno sicura. La cosa principale che li tiene al tuo veicolo è un mucchio di cinghie che si agganciano al bordo del bagagliaio.

      Questi portabici vengono scelti perché sono e altamente regolabili ed è possibile montarli sul retro di quasi tutti i veicoli. I piedini in gomma o in gommapiuma aderiscono al veicolo, e delle cinghie tengono gli oggetti fissati al veicolo. Come già detto è il tipo di portabici più economico ma fa molto affidamento sul fatto che sia montato correttamente. SE non siete pratici, non fidatevi.

      Pro: il prezzo. Contro: se non siete pratici rischiate di legare male le bici, rovinare la vernice del veicolo, farvi male. Non dispone di particolari chiusure e ganci di sicurezza e questo rende le bici facili prede di furti.

Post simili: