Fari led auto, ecco che cosa sono

Tutte le tipologie di luci a led di un’auto

Usate nelle spie della tv, così come in quelle del forno a microonde, delle sveglie più moderne e della segreteria telefonica, le luci a led ci accompagnano nella vita di tutti i giorni. Queste luci, il cui nome, LED, deriva dalla denominazione inglese “Light Emitting Diode”, che tradotto significa “diodo ad emissione luminosa”, sono particolarmente utilizzate nelle auto e sono considerate le fonti luminose più innovative, che saranno più utilizzate in futuro in ambito domestico e tecnologico; per questo si stanno facendo largo spazio anche nel settore automobilistico.Fari-led-auto

 

Ma quali sono i fari led auto utilizzati in ogni auto? Che tipologie di luci vengono impiegate, nel particolare? Sia nelle auto più comuni che in quelle per turning, vengono utilizzati i fari a led W5W per le luci di posizione, nonché per l’illuminazione dell’interno dell’auto, vale a dire per i cassetti, le plafoniere e le lampadine presenti sulla portiere, le cosiddette anti-pozzangera; sono inoltre utilizzate per le frecce laterali e lungo la targa dell’auto, per permettere una buona illuminazione di quest’ultima e dunque l’identificazione del veicolo.

Fari-auto

Invece, i fari a led per auto di tipologia H6W sono solitamente utilizzati in vetture meno moderne, e dispongono di un attacco a baionetta con agganci asimmetrici. Inoltre sono da menzionare le luci a led a siluro che solitamente vengono utilizzate nella targa e nelle plafoniere presenti all’interno dell’auto, così come i fari a led P21W, P21-5W, PY21W, che sono utilizzati in sostituzione alle lampade a baionetta, che vengono impiegati per il retronebbia, la retromarcia, nonché per le luci del freno e per quelle di posizione posteriori e per le frecce.

 

Ricordiamo che una buona illuminazione dell’auto, oltre a garantire un più piacevole effetto estetico, sono importanti per la sicurezza durante la guida.

Tappetini auto.